FreeMilano Press News Italia

Notizie in Anteprima – Redazione Online milanese

  • Accessi unici

    • 336.600 hits
  • febbraio: 2019
    L M M G V S D
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728  
  • soundcloud

  • #Social #Free #risorse #internet #radio

    fb_ico tw_ico ig_ico
    Le mie nuove
    Web Radio
  • Archivio storico

  • Blog che seguo

  • Traduci

Archive for 22 febbraio 2019

Sab 23 feb ore 17 – Grandi voci alla Scala – TeatroallaScala ricorda #LuciaValentiniTerrani

Posted by Freemilano su 22 febbraio 2019

#TeatroallaScala sabato 23 febbraio ore 17 – Grandi voci alla Scala – Ricordo di #LuciaValentiniTerrani – ingresso libero

“GRANDI VOCI ALLA SCALA”

SABATO 23 FEBBRAIO RICORDO DI LUCIA VALENTINI TERRANI

È dedicato a Lucia Valentini Terrani il prossimo appuntamento del ciclo “Grandi voci alla Scala”, sabato 23 febbraio alle ore 17 al Ridotto dei Palchi del Teatro alla Scala. All’incontro a ingresso libero fino a esaurimento posti parteciperà l’attore Alberto Terrani, suo compagno di vita, insieme a Sabino Lenoci e Giancarlo Landini, direttore e vicedirettore della rivista ‘l’opera’ che realizzano il ciclo “Grandi voci alla Scala” in collaborazione con il Teatro.

Lucia Valentini Terrani (1946-1998) debuttò alla Scala nell’Italiana in Algeri nel 1973 sotto la direzione di Claudio Abbado – a meno di un anno dal trionfo nel “Concorso internazionale per voci rossiniane” indetto dalla Rai. Dopo avere cantato ne Le Cinesi di Gluck alla Piccola Scala nel 1974, venne acclamata nella Cenerentola, diretta da Abbado nello storico allestimento firmato da Jean-Pierre Ponnelle che proprio in queste settimane è accolto al Piermarini da rinnovato successo.

Lucia Valentini Terrani iniziò così un sodalizio con il Teatro milanese e con il celebre direttore destinato a durare più di un ventennio. Con Abbado completò la trilogia rossiniana con Il barbiere di Siviglia, cantò Marina in una storica edizione di Boris Godunov, partecipò a memorabili esecuzioni di Aleksandr Nevskij di Prokof’ev, della Messa da Requiem di Verdi e dello Stabat Mater di Pergolesi, oltre alla Petite Messe Solennelle di Rossini, diretta da Romano Gandolfi e la Nona Sinfonia di Beethoven con Carlo Maria Giulini. Con Abbado e i complessi scaligeri fu anche tra i protagonisti, nella parte di Eboli, dell’incisione integrale in francese del Don Carlos di Verdi.

Voce preziosa sostenuta da una tecnica di altissimo livello, Lucia Valentini Terrani univa al magistero vocale la statura d’interprete illuminata e ispirata. La sua musicalità era sempre sorretta da una viva partecipazione emotiva e da una forte concentrazione spirituale. La produzione buffa e seria di Rossini (fondamentali le sue performance al Rossini Opera Festival) fu il suo terreno d’elezione, ma seppe farsi valere anche nel repertorio barocco, in quello francese e in quello sinfonico-cameristico, dall’Orlando furioso di Vivaldi alla Mignon di Thomas e al Werther di Massenet, dalla Carmen di Bizet alla Rapsodia per contralto di Brahms e alla Terza Sinfonia di Mahler.

image: Lucia Valentini Terrani 74 ph Erio Piccagliani

Lucia Valentini Terrani 74 ph Erio Piccagliani

Lucia Valentini Terrani 74 ph Erio Piccagliani

Posted in arte, info, milano, musica, spettacoli, teatro | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Teatro Menotti VARIAZIONE DATE 1-17 Marzo Mistero Buffo – Parti femminili di Franca Rame con Lucia Vasini

Posted by Freemilano su 22 febbraio 2019

#Teatro #Menotti VARIAZIONE DATE #Milano 1-17 Marzo #MisteroBuffo – Parti femminili di #FrancaRame con #LuciaVasini @TieffeTeatro #TieffeTeatro #teatromenotti

Per segnalare che c’è stata una variazione di date di Mistero Buffo – Parti femminili di Franca Rame con Lucia Vasini, che sarà in scena dal 1 al 17 marzo.

  teatromenotti.org

MISTERO BUFFO – PARTI FEMMINILI DI FRANCA RAME

COMUNICAZIONE VARIAZIONE DATA

Il Teatro Menotti comunica che lo spettacolo “Mistero Buffo- Parti femminili di Franca Rame con Lucia Vasini, previsto dal 26 febbraio al 17 marzo viene posticipato dal 1al 17 Marzo 2019, a causa di una lieve indisposizione dell’artista.
Gli spettatori che hanno già acquistato i biglietti per lo spettacolo saranno rimborsati o potranno partecipare alle rappresentazioni spostate a marzo.

MISTERO BUFFO

Di Dario Fo e Franca Rame

Con Lucia Vasini

Regia Emilio Russo

Assistente alla regia Claudia Donadoni
Produzione musicale a cura di Camilla Barbarito e Fabio Marconi

Scene Lucia Rho

Costumi Pamela Aicardi
Luci Mario Loprevite

Assistente alla produzione Cecilia Negro

 Si ringrazia per la collaborazione ai costumi

Stephan Janson Martino Midali

Una produzione TieffeTeatro Milano

Mistero buffo, una delle opere più famose di Dario Fo, andò in scena quasi cinquant’anni fa, all’Università di Milano, e fu un’autentica rivoluzione.

«Il Premio Nobel per la Letteratura viene assegnato a Dario Fo perché, insieme a Franca Rame, attrice e scrittrice, nella tradizione dei giullari medievali, dileggia il potere e restituisce la dignità agli oppressi». Forse sarebbero sufficienti queste righe dell’Accademia di Svezia, per giustificare l’interesse per un classico del teatro contemporaneo come Mistero Buffo.

Dario Fo e Franca Rame ci hanno insegnato il valore della cultura popolare perché molto più ricca di contenuti e suggestioni, molto più libera nel rapporto tra pubblico e narratore, perché senza schemi e senza schermi.

In scena un’attrice di grazia e spessore come LUCIA VASINI, considerata, a ragione, una delle eredi naturali della storia teatrale di comicità, narrazione e impegno civile. L’idea di portare in scena i monologhi recitati originariamente da Franca Rame in occasione della messa in scena di Mistero Buffo, e quindi di renderlo uno spettacolo “al femminile”, ci porta a fare delle scelte, ma anche a fare delle scommesse affascinanti all’interno del “corpus” dell’opera, che nel corso di 50 anni di storia (1969-2019), Dario Fo e Franca Rame hanno integrato e rielaborato sino a far diventare Mistero Buffo una vera e propria antologia dell’affabulazione popolare.  Per info: teatromenotti.org

Posted in spettacoli, teatro | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Spettacoli Teatro IL VIOLINISTA SUL TETTO – 22 FEBBRAIO – 10 MARZO – TEATRO NUOVO DI MILANO

Posted by Freemilano su 22 febbraio 2019

#Spettacoli #Teatro IL VIOLINISTA SUL TETTO – 22 FEBBRAIO – 10 MARZO – #TEATRONUOVO DI #MILANO @MoniOvadiaPaginaUfficiale #ilviolinistasultetto #teatronuovomilano  www.moniovadia.net @teatronuovomilano

Vi ricordo che il 22 febbraio al Teatro Nuovo di Milano debutta IL VIOLINISTA SUL TETTO, commedia musicale che vede protagonista Moni Ovadia.

TEATRO NUOVO DI MILANO
presenta
MONI OVADIA in

IL VIOLINISTA SUL TETTO

LA COMMEDIA MUSICALE TRATTA DA UN RACCONTO DI SHOLEM ALEICHEM
Diretto da MONI OVADIA Con Moni Ovadia, Lee Colbert e la partecipazione di Mario Incudine nel ruolo di Percik
dal 22 febbraio al 10 marzo TEATRO NUOVO DI MILANO

Dopo il successo del 2003 torna al Teatro Nuovo di Milano Il Violinista sul tetto

webviolinista

La commedia musicale tratta da un racconto di Sholem Aleichem, uno dei capolavori assoluti del teatro musicale americano. Il suo carattere di intensa e profonda umanità unitamente alle radici culturali della storia e delle musiche hanno fatto di questo spettacolo un evento tra i più rivoluzionari nel panorama teatrale degli anni sessanta, contribuendo ad aprire insieme a West Side Story, una nuova era per il musical di Broadway.In scena nei panni del protagonista, torna Moni Ovadia che firma anche la regia.

La vicenda è tratta da una delle storie di Solomon J Rabinowitz, scrittore di origine ebraica nato a Pereyasle in Ucraina nel 1859 divenuto celebre per i racconti umoristici in lingua Yiddish scritti con lo pseudonimo di Sholom Aleichem. Nato in una famiglia di negozianti, Rabinowitz trascorse la propria giovinezza nella vicina città di Voronkov, ricordata in molti suoi futuri racconti. Divenuto Rabbino si dedicò per molti anni allo studio della cultura Yiddish, scrivendo numerosi articoli sul quotidiano ebraico “Hamelitz” e sul primo quotidiano Yiddish pubblicato nel 1883. Successivamente si trasferì a Kiev ma fu costretto ad emigrare negli Stati Uniti per sfuggire alle persecuzioni contro gli ebrei in Russia, i famigerati “pogrom”. Dopo aver tentato senza successo la carriera nel teatro Yiddish americano, girò per tutta l’America divenendo famoso nelle comunità ebraiche per i suoi racconti. Colpito da una malattia passò un periodo di convalescenza in Italia per poi tornare a New York dove si spense nel 1916.

Ricca di elementi autobiografici è la storia di Tevye, il lattaio del piccolo e ridente villaggio di Anatevka nella Russia zarista dei primi del novecento. Personaggio sorprendentemente semplice e saggio, ricco di una sconfinata bontà e fiducia nel genere umano, Tevye alterna rocambolesche situazioni a solitari monologhi con Dio. Intorno a lui la moglie Golde, le figlie in età da marito e tutta una serie di personaggi, gli abitanti del villaggio, creati con una singolare e poetica umanità. Un microcosmo di persone che ruota intorno a precise convenzioni sociali e religiose, quelle della tradizione ebraica, danzando la propria vita tra gioie e preoccupazioni sino alla triste e ingiusta fine con la persecuzione e l’esilio. Leggi il seguito di questo post »

Posted in spettacoli, teatro | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

 
Modeemodi Press

Blog Redazione di Mode&Modi a cura di Laura Cusari

Fifty shades of Reds

IF YOU LIKE IT, WEAR IT!

MilanoPressit

Arte Cultura Food Beverage Fashion Design Moda Bellezza Salute Benessere Spettacoli Cinema Musica Notizie Teatro

MilanoNews.biz

Testata online di notizie utili per milanesi e non

Bakeka Annunci Gratis

cerco,offro,regalo,immobiliari

Nero Piuma

Blog di una scrittrice

Fashioncloudette's Blog di Claudia de Matthaeis

Live your life with style.......!!!

Meet The Artists - Art Box

Impara l'arte e non metterla da parte. Anto.

viviennelanuit

Non si sale mica nella vita, si scende. Lei non poteva più. Lei non poteva più scendere fin dove ero io… C'era troppa notte per lei intorno a me.“

Cucina, Divertiti e Assaggia

la cucina di famiglia fatta col cuore

ROMY_MC

All Style by Romina Cartelli

La Vita Attraverso Cinema e Arte

La vita attraverso il cinema

versicolando

anonimo nottambulo pervado

Marcela YZ

Il mio mondo

«ma Milan l'è on gran Milan»

«Non è vero che sono brutta. Non è vero che sopra di me c'è sempre la nebbia. Non è vero che sono fredda e penso solo ai soldi. [..] Per chi mi avete preso? Io sono Milano. E sono una bella signora.» ~ Un giorno a Milano

Blamod

Notizie in Anteprima - Redazione Online milanese