FreeMilano Press News Italia

Informazione libera no-profit a Milano – Redazione Online di Enrico Rasero

  • Accessi unici

    • 386.072 hits
  • maggio: 2021
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • soundcloud

  • #Social #Free #risorse #internet #radio

    fb_ico tw_ico ig_ico
    Le mie nuove
    Web Radio
  • Archivio storico

  • Blog che seguo

  • Traduci

#Libri “Morte a Porta Venezia” va in #ristampa

Posted by Freemilano su 24 aprile 2021

#Libri “Morte a Porta Venezia” va in #ristampa

“Morte a Porta Venezia” va in ristampa

Libri Morte a Porta Venezia in Ristampa

Ha riscosso un grandissimo successo l’ultimo avvincente romanzo giallo dello scrittore Mauro Biagini, “Morte a Porta Venezia”, edito da Fratelli Frilli Editori che, a meno di un mese dal suo debutto nelle librerie,è già andato in ristampa.

Ancora una volta la magliaia Delia e il commissario Attilio Masini, i personaggi preferiti dello scrittore, dovranno risolvere il mistero che ruota attorno a una morte misteriosa, avvenuta nella centralissima zona di Porta Venezia. All’interno di un monolocale usato come pied-à-terre, al primo piano di uno stabile in via Lazzaro Palazzi, viene infatti ritrovato il cadavere di un uomo impiccato con una pashmina gialla. A prima vista può anche sembrare un suicidio: un caso di impiccamento incompleto, ovvero quello in cui una parte del corpo rimane in contatto con il suolo. Un’ipotesi credibile considerando che la scena si svolge durante il primo lock down del Paese con la chiusura di tutte le attività commerciali e un futuro, per tutti, pieno di incognite. Ma qualcosa non torna. L’autopsia rivela ben presto che si tratta di un delitto e il silenzio di una città vuota che avvolge il quartiere, rende il mistero ancora più complesso e, soprattutto, senza testimoni chiave. Il romanzo noir ruota attorno a diversi aspetti delle debolezze umane: il tradimento, la passione, la depressione, la gelosia, ma anche la vendetta. In tutto questo saranno coinvolti la malavita cinese, complicate relazioni famigliari, giri di prostituzione, e soprattutto fragilità e vuoti interiori mai superati. La verità, drammatica quanto inaspettata, verrà svelata sul filo del rasoio dai due protagonisti e renderà giustizia ai morti, ma non senza lasciare ma non senza lasciare un velo di tristezza negli occhi del lettore.

MORTE A PORTA VENEZIA, Fratelli Frilli Editori, è in vendita nelle migliori librerie di tutta Italia e store digitali al prezzo di € 14,90

Posted in info | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano CityLife Shopping District con National Geographic “La mia foto”

Posted by Freemilano su 22 aprile 2021

#Milano #CityLife #Shopping #District con #NationalGeographic presentano: “La mia foto” #lamiafoto #fotografia #photocontest

“La mia foto”: CityLife Shopping District

racconta la modernità urbana con National Geographic

Prende il via dal 20 aprile “La mia foto”, il progetto curato da National Geographic in collaborazione con CityLife Shopping District: una iniziativa fotografica volta a catturare l’anima “urban” del più grande distretto commerciale urbano d’Italia, frequentato dalla community trasversale di #CityLifers che qui vive, lavora o trascorre il proprio tempo libero.

Il progetto “La mia foto” è rivolto agli appassionati di fotografia, invitati a lasciarsi ispirare dal contesto distintivo di CityLife Shopping District e dell’area circostante, raccontando per immagini l’architettura contemporanea e la nuova concezione di spazio per il tempo libero e il lifestyle della più estesa isola pedonale di Milano. Un racconto che possa rappresentare il concetto di modernità urbana e cogliere l’energia di questo distretto commerciale dalle caratteristiche uniche.

Per lanciare il progetto, verrà creato un mini sito (http://www.nationalgeographic.it/la-mia-foto-2021) nel quale gli utenti potranno caricare la propria foto. Il sito dedicato sarà arricchito anche da contenuti esperienziali grazie a interviste, infografiche e approfondimenti tematici su CityLife, sulla vita dei suoi abitanti, su tecnologia, architettura e sostenibilità, per volgere lo sguardo verso il futuro dell’urbanizzazione.

Si avrà tempo fino al 07 maggio per caricare i propri scatti urban, tra questi National Geographic ne sceglierà 25 che, in data 11 maggio, andranno a comporre un album dedicato sulla pagina Facebook NatGeoTvItalia. Saranno quindi gli utenti a votare la propria foto preferita e tra quelle che otterranno maggiori preferenze, National Geographic ne selezionerà una che il 17 maggio, verrà condivisa insieme alle altre 7 foto più apprezzate.

La mia foto CLSD-NatGeo

Posted in info | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

La sindrome post-Covid, cos’è e come intervenire

Posted by Freemilano su 20 aprile 2021

La sindrome post-Covid, cos’è e come intervenire

Intervista al Dr. Evasio Pasini, Medico Cardiologo e Patologo Clinico, già professore a.c. Università degli Studi di Brescia, in prima linea sui pazienti Covid di Brescia, co-autore del libro “Il coraggio e la passione – Brescia e il Covid-19”, edito da Fondazione Spedali Civili di Brescia.

Covid-19 e Sindrome Post-Covid - Formative ZoneSolo in Italia, dall’inizio della pandemia, risultano ad oggi guariti da Covid-19 oltre 1.600.000 pazienti, che, dopo aver affrontato la patologia con sintomi più o meno gravi, si sono negativizzati. Un vero “esercito” che, ad un anno dagli esordi del virus e dalla prima ondata, se da un lato ci rassicura sugli esiti di mortalità del virus (i deceduti sono lo 0,25-0,5% dei contagiati), dall’altro apre scenari nuovi e ancora tutti da definire su quella che a tutti gli effetti sembra essere una vera e propria “sindrome post-Covid” che colpisce tra il 50 e l’80% di coloro che sono usciti dall’infezione, indipendentemente dalla gravità dei sintomi che hanno presentato. Uno scenario su cui non sappiamo molto e che potrebbe diventare una nuova, imponente voce di spesa pubblica e sanitaria, viste le conseguenze “long term” della malattia.

Stanchezza cronica, dolori muscolari, difficoltà respiratorie, problemi cardiaci: questi alcuni dei sintomi che permangono anche per molti mesi in chi ha contratto il Covid-19 e che possono risultare debilitanti, abbassando la qualità di vita e impattando sulle performance lavorative dei soggetti coinvolti.

«Recentissimi studi hanno dimostrato che il più ricorrente dei sintomi, la stanchezza, è presente in circa l’80% dei pazienti studiati. Molti pazienti hanno persino difficoltà a salire un piano di scale o ad alzarsi dal letto. Seguono: la dispnea (o fame d’aria) che è presente nel 65% dei casi, ed i dolori diffusi (incluso al torace) riferiti nel 5% dei casi.», spiega il Dr. Evasio Pasini.

Ma perché si evidenzia questa nuova serie di sintomi persino dopo che il tampone risulti negativo? Leggi il seguito di questo post »

Posted in info | Leave a Comment »

Fortimix Superfood, la novità da Named

Posted by Freemilano su 17 aprile 2021

#Fortimix #Superfood, la novità da #Named

Segnalo novità di prodotto della Named.

Fortimix SUPERFOOD® di NAMED®

Il multivitaminico 3.0 con 61 estratti Vegetali, Vitamine e Minerali

Fortimix-150-sxL’importanza di assumere con costanza frutta e verdura e, di conseguenza, le sostanze nutritive in esse naturalmente presenti, è nota e assodata da innumerevoli ricerche a livello mondiale.

L’OMS raccomanda, infatti, di mangiare ogni giorno un totale minimo di 400-600 g, le famose “5 porzioni al giorno“, di frutta e verdura di cinque colori diversi, in modo tale da garantire il corretto apporto di sali minerali, fibre, vitamine e sostanze antiossidanti di cui l’organismo necessita per il contrasto ai radicali liberi, i quali attaccando le cellule causano l’alterazione delle loro fisiologiche funzionalità. Nella scelta delle tipologie di frutta e verdura da portare a tavola ogni giorno, va poi ricordato che a ogni tonalità cromatica dell’alimento corrispondono particolari proprietà nutritive e il loro mix corretto garantisce, conseguentemente, il benessere dell’organismo. Il rosso di pomodori e arance, ad esempio, indica la presenza di sostanze antiossidanti quali il licopene e le antocianine. Un menu “arcobaleno” è dunque garanzia di benessere.

Non sempre però siamo in grado di assumere le giuste porzioni di frutta e verdura e quindi il fabbisogno dei nutrienti in esse contenuti, a causa delle scorrette abitudini alimentari, delle esigenze lavorative che spesso ci portano a consumare un semplice spuntino in ufficio, ma anche per il fatto che al giorno d’oggi la frutta e la verdura che acquistiamo al supermercato sono, in rapporto a 50 anni fa, più povere di nutrienti per vari motivi: diffusione ormai massiva delle colture intensive, impoverimento del suolo, presenza di colture ibride e in alcuni casi di modificazioni genetiche, utilizzo di fertilizzanti industriali e, non ultimo, consumo di frutta e verdura tardivo rispetto ai tempi di raccolta.

Cosa fare, dunque, per assicurarci una dose adeguata di Vitamine, Sali minerali e micronutrienti fondamentali in caso di carenze?

Sicuramente la cosa più importante è quella di impegnarci ogni giorno a consumare frutta e verdura, di colori diversi, scegliendo prodotti di qualità e se possibile a km 0; nel caso di carenza o aumentato fabbisogno ci possiamo invece affidare a Fortimix SUPERFOOD® di NAMED®, il multivitaminico di ultima generazione, con ben 61 Estratti Vegetali, Vitamine e Minerali, che sinergicamente aiutano a sostenere l’organismo, soprattutto in caso di stress, stanchezza, scarsa concentrazione, cambi di stagione o nelle fasi di recupero post-convalescenza.

Fortimix SUPERFOOD® propone un mix di estratti di frutta e verdura nei 5 colori della salute, raccomandati dall’OMS, in un unico integratore, un mix esclusivo che ti permette con un gesto quotidiano di integrare i vari nutrienti.

Fortimix SUPERFOOD® è la formulazione “superfood” ricca di preziosi Estratti Vegetali, Vitamine e Minerali essenziali, di superfrutti antiossidanti, crucifere, funghi e agrumi, pensato per un’azione a 360° sull’organismo, che possa migliorarne l’efficienza funzionale ed il benessere, favorendo varie funzionalità.

Fortimix SUPERFOOD®, infatti, nello specifico contiene anche:

  • Acerola, Papaya, Funghi Shiitake e Maitake, Vitamine A, B e C per il sostegno alle naturali difese dell’organismo;
  • estratti di Goji, Açai, Vitamina C e Selenio ad azione antiossidante e protettiva delle cellule dallo stress ossidativo;
  • Aronia, Avocado, Rosa canina e Spinacio ad azione di sostegno e ricostituente;
  • Acido folico e Acido pantotenico che contribuiscono alla riduzione di stanchezza e affaticamento;
  • Vitamine B6, B12 e C che contribuiscono al normale metabolismo energetico e al normale funzionamento del sistema nervoso;
  • Estratti di Rosmarino e Zenzero che hanno azione di supporto al sistema cardiovascolare e digerente e Carciofo per la funzione epatica;
  • Ananas, Tarassaco, Ortica, Cranberry e Ribes nero ad azione drenante.

In Farmacia, Parafarmacia e su www.namedonline.it

Concentrato liquido miscelabile con acqua.

Lactose e gluten free. Confezioni da 150 e 300 ml. € 29,90 e € 47,90

Posted in info | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libri: La stanza del silenzio

Posted by Freemilano su 14 aprile 2021

#Libri La stanza del silenzio, il nuovo libro di Enrico Luceri, Fratelli Frilli Editori

La_stanza_del_silenzio_cover_w
Pagg. 208 coll. SuperNoir Bross €14,90 Isbn 9788869435195

Carla Manara credeva di essere guarita dal trauma doloroso che l’aveva colpita dieci anni prima: suo marito Roberto era stato assassinato in un modesto ed equivoco albergo di Roma, probabilmente dalla donna con la quale era stato visto allontanarsi dalla stazione ferroviaria. Carla non ne aveva mai accettato l’omicidio, anche perché la polizia non era riuscita a rintracciare la presunta assassina, la donna dai lunghi capelli biondi e il viso nascosto da un paio di grossi occhiali neri, che lo aveva sgozzato con un rasoio. Dopo dieci anni, e un equilibrio personale raggiunto faticosamente, il trauma di Carla si risveglia all’improvviso quando legge su un quotidiano che l’edificio dove fu commesso l’omicidio del marito sarà smantellato presto per diventare una multisala cinematografica. Così lei parte dalla cittadina in cui vive e prende alloggio nell’albergo romano, spinta dall’ossessione di trovare una spiegazione alla morte di Roberto. Sceglie la stessa stanza del delitto e cerca di ricostruire con pazienza cosa accadde davvero, rintracciando i testimoni dell’epoca, esplorando quegli ambienti, cercando indizi e soprattutto riflettendo. Un’indagine rischiosa, che mette in pericolo la sua stessa esistenza, perché una donna la segue nell’ombra, decisa a impedirle di scoprire la verità. Anche il tenace commissario Montefiori non ha dimenticato quel mistero lontano, e la sua indagine su un nuovo omicidio, gli farà incontrare di nuovo Carla Manara. Un sottile, enigmatico destino lega Montefiori, Carla e la donna che la segue ostinatamente. Come tre pedine su una scacchiera mosse da un giocatore invisibile. O viaggiatori smarriti in un labirinto. Dove forse sono entrati di proposito: perché il labirinto è la via di chi in fondo non vuole raggiungere l’uscita. O trovare davvero la verità che cerca.

Enrico Luceri (Roma, 1960) è un autore di gialli. Fra i suoi romanzi: Linea retta (Mondadori, 2021), Il vizio del diavolo (Oltre edizioni, 2020), Le notti della luna rossa (Mondadori, 2019), Lo sguardo dell’abisso (DrawUp, 2019), L’ora più buia della notte (Mondadori, 2017), Dietro questo sipario (Damster, 2017), Le colpe dei figli (Mondadori, 2015), Buio come una cantina chiusa (Mondadori, 2013), Le strade di sera (Hobby&Work, 2012) e Il mio volto è uno specchio (Mondadori, 2008). In collaborazione, ha scritto i romanzi: Il prossimo novilunio (con Antonio Tentori, Oltre edizioni, 2020), Chi ha spento la luce (con Sabina Marchesi, Bertoni, 2019), La donna di cenere (con Marzia Musneci, Damster, 2018), La voce del buio (con Antonio Tentori, Mondoscrittura, 2017), Solo dopo il crepuscolo (con Sabina Marchesi, Damster, 2016). Ha creato con Giulio Leoni e Massimo Pietroselli la serie di romanzi Gli archivi segreti della sezione M, pubblicata da TEA (2019, 2020). Inoltre ha scritto i saggi Giallo Pulp (con Luigi Cozzi, Profondo Rosso, 2018), La porta sul giallo (con Sabina Marchesi, Prospettiva, 2010) e diversi articoli pubblicati in appendice ai Classici del Giallo Mondadori fra il 2009 e il 2011. Altri suoi racconti sono presenti nelle antologie I luoghi del noir (Fratelli Frilli Editori, 2020), Assassinii sull’Orient Express (Mondadori, 2020), Viterbo in noir (Fratelli Frilli Editori, 2019), Obscuria (Damster, 2018), Romanza noir (Damster, 2017), L’estate è una cattiva stagione (Damster, 2017), Delitti in giallo (Mondadori, 2015), in appendice a I Classici del Giallo Mondadori n.1329 (2013), in Delitto capitale (Hobby&Work, 2012) e Nero Lazio (PerroneLab, 2010). Nel 2008 ha vinto il premio Alberto Tedeschi, organizzato dal Giallo Mondadori.

Fratelli Frilli Editori, Via Priaruggia, 33/r, 16148 Genova – www.frillieditori.com

Posted in info | Leave a Comment »

Libri: La Pazienza della Formica va in ristampa

Posted by Freemilano su 11 aprile 2021

Segnaliamo che “La Pazienza della Formica”, l’ultimo avvincente romanzo giallo della scrittrice Marina Bertamoni, edito da Fratelli Frilli Editori,è andato in ristampa.

La_pazienza_della_formica_cover MARINA-BERTAMONI-ris

“La Pazienza della Formica”, l’ultimo avvincente romanzo giallo della scrittrice Marina Bertamoni, edito da Fratelli Frilli Editori,è andato in ristampa. Il libro, che ha ricevuto un ottimo riscontro di pubblico e critica, è andato esaurito a pochi mesi dalla sua prima edizione.

Le appassionanti indagini dell’ispettrice Luce Frambelli hanno tenuto i lettori col fiato sospeso in un romanzo noir che ha condotto i lettori su binari diversi, non solo per il mistero di una morte che è risultato, nel corso della lettura, sempre più complesso e intrigante, ma anche su un altro enigma che coinvolge direttamente la protagonista e riguarda la sua sfera privata e le sue origini.

“La Pazienza della Formica”, Fratelli Frilli Editori, è andato dunque in ristampa ed è di nuovo disponibile negli store e sui siti di vendita al prezzo di € 14,90

Posted in info | Leave a Comment »

ACCADEMIA UCRAINA DI BALLETTO nel Video #NOISIAMOPRONTI

Posted by Freemilano su 11 aprile 2021

#ACCADEMIA #UCRAINA DI #BALLETTO nel #VIDEO #NOISIAMOPRONTI

Segnaliamo il video dal titolo #NOISIAMOPRONTI, girato da Accademia Ucraina di Balletto, con gli allievi sul palco del #Teatro #Arcimboldi di #Milano

Il video è visibile a questo link:  youtube.com/watch?v=_M0ajZE3KhI

ACCADEMIA UCRAINA DI BALLETTO

Presenta

#NOISIAMOPRONTI

Video girato al

Teatro Arcimboldi di Milano

Gli allievi di Accademia Ucraina di Balletto di Milano, in questo nuovo confinamento, sono stati accolti, come una grande famiglia, nel convitto, ampliato per l’occasione, della sede presso l’Istituto delle Marcelline di via Quadronno: come nei collegi tradizionali, i danzatori sono da qualche tempo isolati dal mondo esterno e studiano, senza mai tornare a casa, nemmeno durante i weekend.

Grazie a questi provvedimenti, dopo il grande successo del video della danza con la maglietta da calcio, “DANZA E SPETTACOLO: UN COSTUME DI SCENA PER ESSERE VISIBILI”, girato quasi un anno fa, diventato virale sui social e trasmesso anche su alcune reti principali, grazie alla volontà della Direttrice Caterina Calvino Prina ed ai loro insegnanti, hanno potuto girare un nuovo video, che vuole essere un messaggio di rinascita per il settore dello spettacolo dal vivo.

Accademia Ucraina di Balletto torna, quindi, alla ribalta con un nuovo filmato, dedicato al Lago dei Cigni, e questa volta lo fa in presenza sul Palco del Teatro Arcimboldi, grazie alla gentile concessione degli spazi da parte del Direttore Artistico della sala, Gianmario Longoni.

L’Accademia, scuola professionale per ballerini di danza classica (www.accademiaucraina.it), diretta da Caterina Calvino Prina, a partire da questo anno accademico, svolge infatti una parte della propria attività didattica all’interno del Teatro degli Arcimboldi di Milano, nel pieno rispetto delle regole anti Covid.

Alcune allieve dell’Accademia, si sono ritrovate sul palco del prestigioso teatro per dare vita ad un video, dedicato ad uno dei più famosi balletti di repertorio, il Lago dei Cigni di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Lo spettacolo era pronto per debuttare a marzo del 2020 e sarebbe stato accompagnato dell’orchestra MUSICA IN SCENA diretta da Paolo Marchese, ma la chiusura dei teatri ha rimandato la data del debutto per ben sei volte, bloccando il desiderio di andare in scena degli alunni, che vedono la loro massima realizzazione e soddisfazione su un palcoscenico.

La mancanza delle luci della ribalta ha portato alla realizzazione di questo video, dove i meravigliosi “cigni” della scuola possono finalmente esibirsi, anche se non con il pubblico dal vivo.

La scelta dello spettacolo, tra i vari all’attivo dell’Accademia, non è casuale: questo breve film, realizzato seguendo strettamente i protocolli di sicurezza anti-contagio, vuole evidenziare la voglia di rinascita non sono della danza, ma di tutto il comprato degli eventi dal vivo, fermo da più di un anno, con gravi danni economici, ma anche morali.

Il cigno, simbolo di trasformazione e rinascita, protagonista del balletto più iconico della danza mondiale, vuole essere un messaggio di speranza per tutti gli artisti e gli aspiranti tali, che vogliono uscire dall’invisibilità e tornare ad essere visibili, in un teatro, davanti ad un pubblico.

In attesa dell’effettiva riapertura delle sale teatrali, in sicurezza, gli alunni dell’Accademia Ucraina di Balletto continuano a studiare ed a mettere in pratica quello che stanno imparando in un video di grande emozione e spessore, in attesa della prima, attesissima, alzata di sipario.

Accademia Ucraina di Balletto

Via Quadronno, 15 Milano
c/o I.C.L. Marcelline
Amministrazione e Gestione:
segreteria
direzione
Tel.:+39 02 58316396
Orario segreteria:
9.00 – 13.00——14.00 – 17.30

Posted in info | Leave a Comment »

Libri: Un posto per morire

Posted by Freemilano su 7 aprile 2021

#libri Un posto per morire – il nuovo libro di Maria Masella, Fratelli Frilli Editori

libri-un-posto-per-morire

Pagg. 208 coll. SuperNoir Bross €14,90

Isbn 9788869435171

Il capitano Alberto Terracini è morto in montagna a causa di un incidente e ha lasciato in eredità un rustico a Ormea a Teresa Maritano, l’ex moglie. I loro rapporti non erano buoni, tutt’altro: Tea rifiuta di approfondire i motivi della decisione del suo ex e di andare al rustico. Ma quando, alcuni giorni dopo, a Genova viene ucciso, con un colpo d’arma da fuoco alla nuca, il capitano Massimo Urso, Max, amico e commilitone di Alberto, si reca a Ormea, al rustico. Prima di essere una barista, Tea era un ottimo ispettore di polizia e ora cerca risposte a domande che neppure sa come porsi; trova tracce che non la convincono. In realtà vorrebbe capire il vero motivo di un’eredità così inaspettata; quel rustico doveva essere lasciato non a lei, ma a Max, perché i due militari erano molto più che amici. Scoprire la verità sul loro rapporto era stata la causa della fine tumultuosa del suo matrimonio e di un difficile divorzio. Quando Tea si rende conto che le indagini a Genova non hanno fatto neppure un passo avanti, decide di andare a raccontare quello che sa sul legame fra i due capitani e a mostrare le strane tracce trovate a Ormea. E darà inizio a una strana indagine anche sul proprio passato perché dovrà incontrare di nuovo altri uomini che hanno segnato la sua vita.

Maria Masella è nata a Genova. Ha partecipato varie volte al Mystfest di Cattolica ed è stata premiata in due edizioni (1987 e 1988). Ha pubblicato una raccolta di racconti – Non son chi fui – con Solfanelli e un’altra – Trappole – con la Clessidra. Sempre con la Clessidra è uscito nel 1999 il romanzo poliziesco Per sapere la verità. La Giuria del XXVIII Premio “Gran Giallo Città di Cattolica” (edizione 2001) ha segnalato un suo racconto La parabola dei ciechi, inserito successivamente nell’antologia Liguria in giallo e nero (Fratelli Frilli Editori, 2006). Ha scritto articoli e racconti sulla rivista “Marea”. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato Morte a domicilio (2002), Il dubbio (2004), La segreta causa (2005), Il cartomante di via Venti (2005), Giorni contati (2006), Mariani. Il caso cuorenero (2006), Io so L’enigma di Mariani (2007), Primo (2008), Ultima chiamata per Mariani (2009), Mariani e il caso irrisolto (2010), Recita per Mariani (2011), Per sapere la verità (2012), Celtique (2012, terzo classificato al Premio Azzeccagarbugli 2013), Mariani allo specchio (2013), Mariani e le mezze verità (2014), Mariani e le porte chiuse (2015), Testimone. Sette indagini per Antonio Mariani (2016), Mariani e il peso della colpa (2016), Mariani e la cagna (2017) Mariani e le parole taciute (2018), Matematiche certezze (2019 scritto a quattro mani con lo scrittore Rocco Ballacchino), Mariani e le giuste scelte (2019), Mariani e le ferite del passato (2020), Nessun ricordo muore (2017), Vittime e delitti (2018) e Le porte della notte (2019) questi ultimi tre con protagonista la coppia Teresa Maritano e Marco Ardini. Per Corbaccio ha pubblicato Belle sceme! (2009). Per Rizzoli, nella collana youfeel, sono usciti Il cliente (2014), La preda (2014) e Il tesoro del melograno (2016). Morte a domicilio e Il dubbio sono stati pubblicati in Germania dalla Goldmann. Nel 2015 le è stato conferito il premio “La Vie en Rose”. 2018, terza classificata alla prima edizione del Premio EWWA. Premio Tigulliana, 2019. Premio alla carriera La Quercia del Myr, 2020.

Fratelli Frilli Editori, Via Priaruggia, 33/r, 16148 Genova

 www.frillieditori.com 

Posted in info | Leave a Comment »

Spettacoli: Basta! petizione per la ripresa in sicurezza

Posted by Freemilano su 6 aprile 2021

#Spettacoli Basta! #petizione per la #ripresa in #sicurezza all’aperto #openair #MonicaGuerritore #estateateatro

spacer1.gif
Change.org
spacer1.gif
Amici – è oltre un anno che il mondo dello spettacolo è fermo, senza soluzioni. Solo tavoli, senza risultati. Monica Guerritore, attrice di teatro, cinema e tv, chiede di portare lo spettacolo nei teatri antichi: l’Italia è piena di anfiteatri romani, e Monica chiede che non restino vuoti, ma che vengano utilizzati per ridare vita al mondo dello spettacolo, in totale sicurezza perchè all’aperto e ridare lavoro a migliaia di persone. Sei d’accordo?
spacer1.gif
spacer1.gif
azSYqjrwniuXbyS-800x450-noPad.jpg?1617689356
spacer1.gif
Fateci ricominciare a lavorare questa estate, nei Teatri Antichi
spacer1.gif
DcZbnuJSWiyaSIU-48x48-noPad.jpg?1617689356 9.333 hanno firmato la petizione di Monica guerritore. Arriviamo a 10.000 firme!
spacer1.gif
spacer1.gif
Firma con un solo click
spacer1.gif
Basta tavoli, per favore.

Fateci ricominciare a lavorare questa estate creando da subito le condizioni per portare lo spettacolo nei Teatri Antichi greci o romani disseminati su tutto il territorio nazionale, straordinaria Rete Culturale per cui l’Italia è famosa nel mondo. Non permettiamo che restino vuoti, in silenzio anche quest’anno.

Fateci partecipare alla Ricostruzione del nostro Paese mettendoci in grado di lavorare. Porteremo in scena, in ogni teatro all’aperto, i testi classici che sono ’la memoria dell’Uomo’.
Sponsorizziamo all’estero il nostro Paese anche con un Magico Tour del Dramma Antico richiamo e veicolo anche per il Turismo Culturale: Apuleio, Sofocle, Euripide, Plauto messi in scena con semplicità in tutta Italia: fiaccole, costumi semplici, la forza dei testi e la bellezza dei luoghi. Saremo all’aperto, si rispetteranno le norme di sicurezza con il pubblico distanziato all’ingresso e in platea. Noi torneremo al lavoro e il pubblico sarà con noi, a scaldarsi il cuore dopo tanta solitudine e distanza.

Chiediamo per questo che venga immaginata una rete che comprenda i moltissimi Teatri Antichi sul territorio, e che ci venga messa a disposizione, permettendo cosi alle Imprese di Produzione un numero sufficiente di repliche per coprire i costi di compagnie numerose. Più teatri, più compagnie al lavoro (attori tecnici maestranze laboratori trasportatori).

Qualcuno (circuiti, Fondazioni, Comuni) dovrà cedere qualcosa.
Chiediamo di destinare una parte dei fondi del Recovery destinato agli Enti Locali ( immagino anche per eventi culturali e non solo per sagre ) per coprire le spese delle aperture delle arene estive.
Dobbiamo partire da questa estate per inventare il futuro del teatro guardando con occhi nuovi, una nuova opportunità, un nuovo modo nella gestione del prodotto teatro che anche in inverno dovrà poggiare necessariamente su una rete distributiva. Grazie a Dio l’Italia è piena di Teatri Storici e non solo in luoghi bellissimi ma anche in luoghi disagiati, là dove anche la scuola fatica ad essere presente noi con le nostre tournée ci siamo (se ce ne sarà data ancora la possibilità).

E’ un primo passo verso la a rete dei teatri che deve intendersi ’infrastruttura sociale‘ necessaria come la Scuola e la Sanità. Crea coesione sociale, formazione del cittadino e difesa della lingua italiana. E’ questa la strada, fare sistema.

Il Presidente Draghi lo dice chiaro ‘cessione di sovranità per creare filiere che mettano insieme forze diverse’. Nel nostro caso la rete è la strada nuova per ridare dignità e lavoro a un settore massacrato senza fare solo affidamento sullo Stato.Cominciamo con l’estate .

Aiutami a far firmare questa petizione ! Se non vi farete sentire voi noi non ce la faremo. E il Teatro, con le sue sole forze, scomparirà

Questa petizione è promossa in favore del Teatro / Spettacolo teatrale: produttori privati , Imprese Stabili di Produzione, maestranze, scenografi, costumisti, tecnici, attrici e attori, sarte di scena, trasportatori.

spacer1.gif
Firma con un solo click
spacer1.gif
Visita la pagina della petizione
spacer1.gif

Posted in info | Leave a Comment »

#Auguri di Buona #Pasqua da Tutto il Team #GetFIT

Posted by Freemilano su 3 aprile 2021

#Auguri di Buona #Pasqua da Tutto il Team #GetFIT

shutterstock_1669217107_convertito__3_w600_h222.png
Lo sai che il prossimo 6 aprile sarà la Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace?
Le Nazioni Unite, con l’ideazione di questa ricorrenza, attribuuiscono al movimento un ruolo centrale nella promozione della salute. Oltre che di: istruzione, sviluppo, pace, parità di genere e integrazione sociale.

Una ricorrenza che oggi, più che mai, non può che farci riflettere sull’importanza di tenersi in movimento anche da casa. Come è stato largamente dimostrato dal mondo scientifico, anche in una recentissima ricerca resa pubblica la scorsa settimana e condotta da geriatri del Day Hospital post-Covid (della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS – Università Cattolica campus di Roma) che afferma che l’esercizio fisico è un vero ‘farmaco salvavita’ sia per ridurre il rischio di ammalarsi, sia per superare al meglio la malattia in caso di contagio.

image5_w600_h56.png
getfittv_04_w564_h385.png

Tieniti in forma con GetFIT TV

GetFIT TV è una piattaforma di video allenamenti on demand alla quale puoi accedere quando, dove e come vuoi! Per i soci è già compresa nell’abbonamento. Se il tuo contratto è scaduto durante la chiusura dei club puoi richiedere l’attivazione gratuita cliccando sul pulsante qui sotto “Sono socio”. Se non sei nostro socio puoi provare GetFIT TV subito gratuitamente per 7 giorni o scegliere l’abbonamento che preferisci cliccando su “Non sono socio”.

filetto_w273_h9.png
Sono socio
filetto_w273_h9.png
Non sono socio
image2_w273_h178.png

Regala GetFIT TV

Cerchi una sorpresa originale da far trovare nell’uovo di cioccolato ad amici o familiari? Quest’anno per Pasqua regala GetFIT TV e scegli tra 1, 3 o 6 mesi di abbonamento!
Regala GetFIT TV Gift Card
image3_w273_h178.png

Allenati in diretta con GetFIT Live!

I nostri migliori trainer ti aspettano per tenerti in forma! Grazie a Zoom potranno interagire con te, incoraggiarti, sostenerti e darti le indicazioni giuste per eseguire al meglio l’allenamento.
Prenota qui
image62_w273_h178.png

Personal Training Live!

Preferisci allenarti seguendo un approccio personalizzato? prova il nostro servizio di personal training su GetFIT Live! Attraverso la piattaforma Zoom potrai interagire individualmente con il tuo personal trainer e farti seguire ad ogni esercizio.
Prova la lezione individuale
image6_w273_h178.png

Squash e Padel

Anche in zona rossa i 7 campi da Padel di GetFIT Vico e GetFIT Pinerolo e i 4 da Squash in via Vico sono disponibili per tutti i tesserati FIT e FIGS. Non appena sarà possibile potranno tornare a giocare tutti, soci e non soci, anche non tesserati agonisti.
Tieniti aggiornato sulle novità

Posted in info | Leave a Comment »

 
Modeemodi Press

Blog Redazione di Mode&Modi a cura di Laura Cusari

Fifty shades of Reds

IF YOU LIKE IT, WEAR IT!

MilanoPressit

Arte Cultura Food Beverage Fashion Design Moda Bellezza Salute Benessere Spettacoli Cinema Musica Notizie Teatro

MilanoNews.biz

Testata online di notizie utili per milanesi e non

Bakeka Annunci Gratis

cerco,offro,regalo,immobiliari

Nero Piuma

Blog di una scrittrice

Fashioncloudette's Blog di Claudia de Matthaeis

Live your life with style.......!!!

Meet The Artists - Art Box

Impara l'arte e non metterla da parte. Anto.

viviennelanuit

Non si sale mica nella vita, si scende. Lei non poteva più. Lei non poteva più scendere fin dove ero io… C'era troppa notte per lei intorno a me.“

Cucina, Divertiti e Assaggia

la cucina di famiglia fatta col cuore

ROMY_MC

All Style by Romina Cartelli

La Vita Attraverso Cinema e Arte

La vita attraverso il cinema

versicolando

anonimo nottambulo pervado

Marcela YZ

Il mio mondo

«ma Milan l'è on gran Milan»

«Non è vero che sono brutta. Non è vero che sopra di me c'è sempre la nebbia. Non è vero che sono fredda e penso solo ai soldi. [..] Per chi mi avete preso? Io sono Milano. E sono una bella signora.» ~ Un giorno a Milano

Blamod.com

Informazione libera no-profit a Milano - Redazione Online di Enrico Rasero